Il guerriero è in volo. Direzione Houston, Stati Uniti.

Il guerriero è Luca Cardillo. E’ nato 23 anni fa Giarre e nulla lo ferma. Nemmeno quel raro, maledetto tumore che lo ha costretto a una durissima battaglia. Due anni fa, mentre si trovava a Roma per cercare di realizzare il suo sogno di diventare attore, ha scoperto che quel dolore provato improvvisamente al menisco della gamba destra era, purtroppo, un allarme: gli esami hanno rivelato un osteosarcoma che provocherà pure delle metastasi ai polmoni.

Non si abbatte, sorretto dalla famiglia, dagli amici, comincia una lotta alla quale si uniscono le numerosissime persone grazie ad una raccolta fondi lanciata dalla sorella Lidia sui social. Una gara di solidarietà alla quale hanno partecipato pure alcuni volti noti così come Fiorello, l’attore Alessandro Borghi e la cantante Emma Marrone. Più di 200mila euro già raccolti.

Domani, dopo estenuanti cicli di chemioterapia che non hanno sortiti gli effetti sperati, sarà visitato in quello che è considerato il migliore ospedale al Mondo nella cura del cancro, specializzato nel trattamento di tumori agli arti inferiori. Nel centro americano, Luca sarà poi sottoposto ad un ciclo di cure, tutte sperimentali, che durerà sei settimane. Se tutto andrà per il meglio, sarà operato alla gamba destra: si cercherà di rimuovere il sarcoma che lo ha costretto al totale inutilizzo della gamba e di non essere costretti all’amputazione dell’arto.

Sono cure e interventi costosissimi. Bisogna raggiungere quota 500mila euro, per questo l’appello per aiutare il guerriero a vincere la battaglia, a riappropriarsi della sua nel miglior modo sarà possibile, è ancora vivo. Non si tratta di solidarietà ma di pacca sulle spalle, di stretta di mano. Di un vero, immenso abbraccio.

Chi volesse effettuare una donazione può usare il codice iban IT59V0200884170000104459184.
Intestatario Luca Cardillo, codice bic swift: UNCRITM1K58.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here