Nascerà un marchio di qualità per identificare i produttori di pane e pasta che usano grano siciliano non trattato con glifosato e libero dai veleni che troppo spesso giungono sulle nostre tavole attraverso prodotti realizzati con materie prima di dubbia provenienza.

L’iniziativa è dell’U.Di.Con, l’Unione Difesa dei Consumatori che porta avanti da mesi la battaglia per la sicurezza a tavola. “La nascita del protocollo di intesa con i produttori di pane e pasta – dice il presidente U.Di.Con Denis Nesci – è un modo per garantire un valore aggiunto ad un prodotto che è già buono ma che diventerà più sicuro. Infine la creazione di un marchio scelto e ideato con cura per questa iniziativa , servirà a identificare un prodotto di qualità e sicuro, farà la differenza tra tutti i prodotti presenti negli scaffali della grande e media distribuzione”.

“Con questo ambizioso progetto l’U.Di.Con Regionale Sicilia intende sostenere e rafforzare la commercializzazione di pane e pasta ‘Born in Sicily’ di qualità attraverso l’acquisizione di politiche vincenti, innovativi metodi di gestione – gli fa eco il presidente regionale Pietro Feroce – La nascita di questo protocollo di intesa rappresenta infatti una risposta concreta affinché si faccia squadra’ e si costruisca una rete tra produttori di grano panificatori pastai e consumatori”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here