Il ventottenne, Massimo Aliseo ,  originario di Canicattì, residente ad Agrigento, ha perso la vita a causa dell’esplosione di una bombola di ossigeno. E’ rimasto vittima dell’incidente sul lavoro verificatosi nella ditta Medical gas criogenici che si trova nella zona industriale fra Agrigento, Aragona e Favara. Il lavoratore stava maneggiando, all’interno di un capannone dell’azienda una bombola di ossigeno quando, all’improvviso, si è innescata la deflagrazione. Sul posto, sono presenti i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione di Aragona. La Scientifica dei carabinieri si sta occupando dei rilievi per stabilire cosa può aver innescato la deflagrazione della bombola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here