Avrebbe approfittato della distrazione di un altro viaggiatore, che era intento a superare i controlli di rito del varco di sicurezza, per sottrargli furtivamente il portafoglio.

Si sarebbe trattato di  un bottino ingente per il ladro dello scalo dell’aeroporto di Catania, poiché il borsellino al suo interno conteneva ben 1500 euro. Imbarcatosi poi per Roma il borsaiolo forse credeva di averla fatta franca ma invece appena atterrato a destinazione, fatti solo pochi passi sul suolo romano, è stato subito identificato dalla polizia aeroportuale dello sbarco Leonardo da Vinci.

Il giovane quarantaseienne è stato quindi  perquisito e rinvenuto in possesso del bene trafugato è stato subito denunciato per furto.  A scoprire l’autore della rapina sarebbe stata la polizia aeroportuale di Catania che in seguito alla denuncia della vittima, mentre il ladro era ancora in volo,  avrebbe  esaminato le immagini del sistema di videosorveglianza dell’aeroscalo per poi individuare l’autore del furto e l’aereo sul quale si era imbarcato.

Lieto fine quindi per la vittima catanese che si è vista recapitare il portafoglio perduto volato tra le sue mani con il primo aereo diretto da Fiumicino a Catania . Gli agenti della polizia aeroportuale di Fiumicino avrebbero infatti consegnato al comandante di un volo diretto nel capoluogo etneo  la refurtiva che finalmente ha fatto ritorno al legittimo proprietario, che è riuscito a prendere il suo aereo mancato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here