Catania si presentava così. Mentre scoppiava il caso Sant’Agata, proprio mentre il capo Vara decideva di fare sganciare i cordoni e di annullare la salita di via San Giuliano, gli operatori della Dusty erano già in azione per ripulire le vie coinvolte nei festeggiamenti in onore della Patrona di Catania.

Per la quale la mancanza di rispetto è evidenziata già da come ambulanti e partecipanti riducono la città, trasformata in una immensa discarica di rifiuti e ad un pericolosissimo tappeto di cera dai devoti che non rispettano le disposizioni in nome della tradizioni, di diritti che ritengono acquisiti e che di religioso hanno ben poco, perché ai santi piacciono solo le preghiere, altro non importa, ma tant’è.

Ecco una carrellata di video che abbiamo registrato durante le prime fasi.

E, se non bastasse, una eloquente galleria di foto.

Il tutto con gli addetti della Dusty tutt’altro che entusiasti non soltanto per la notevole mole di lavoro ma, soprattutto, per una fatica senza gratificazione,

LEGGI ANCHE: Rifiuti Catania, la rabbia dei lavoratori della Dusty: “Ci prendono in giro e il sindaco si fa i selfie”

visto che continuano a non avere garanzie per gli stipendi ed il prossimo sabato, così come hanno annunciato i rappresentanti sindacali all’assessore all’Ecologia Fabio Cantarella, potrebbero entrare in sciopero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here