Vittoria preziosa per la Nuoto Catania, che battendo alla Scuderi la Lazio 8-7, prende una boccata d’ossigeno e ottiene un’iniezione di fiducia in vista delle ultime 7 giornate di campionato.

Il primo tempo si apre con la rete di Alessio Privitera (1-0), poco dopo i padroni di casa raddoppiano su rigore, a trasformarlo ci pensa Cuccovillo (2-0), a circa tre minuti dalla fine del primo tempo è ancora Privitera a trovare la rete (3-0). Il primo centro della Lazio arriva grazie a una giocata di Vitale (3-1).

Nella seconda frazione la Lazio pareggia i conti con una doppietta di Narciso (3-3) e, a 40 secondi dalla fine, chiude il parziale in vantaggio, ancora con Vitale (3-4).

All’inizio della terzo quarto Privitera riporta il match in parità (4-4), la Nuoto Catania spreca l’occasione di trovare il vantaggio a causa di un rigore sbagliato da capitan Kacar. A tre minuti dalla fine è nuovamente Privitera con un tiro decisivo dalla distanza a realizzare la rete del 5-4 che chiude il terzo parziale.

Nell’ultimo quarto la Nuoto Catania mette il sigillo alla vittoria: Privitera realizza la sua quinta rete di giornata portando i padroni di casa sul 6-4, la Lazio accorcia le distanze con Ferrante (6-5).

Poco dopo va a segno Presciutti (7-5) e, ad un minuto e mezzo dalla fine, Scebba realizza in controfuga la rete del 8-5. I laziali accorciano le distanze con Maddaluno e Giorgi (8-7) ma è troppo tardi ad avere la meglio.

La Nuoto Catania vince la prima di otto finali, come sottolinea il Presidente Mario Torrisi: “Era una partita decisiva per il nostro campionato, non si è visto un bel gioco ma era fondamentale conquistare i tre punti. Non faccio nomi di solito, ma la copertina della partita va indubbiamente ad Alessio Privitera che ha fatto una partita strepitosa”. Sulla trasferta della prossima settimana in casa della Canottieri Napoli  Torrisi aggiunge: “Per noi da questo momento in poi, ogni partita è una finale, e la prima l’abbiamo vinta!”

 

Questo il giudizio post partita del tecnico, Peppe Dato: “Sul finale abbiamo rischiato di pareggiare la partita, ma fortunatamente non è andata così. Detto questo, abbiamo fatto la gara che dovevamo fare, dovendo anche sopperire all’assenza di Filip Jankovic (squalificato). Alessio Privitera ha fatto davvero la differenza con le sue cinque reti, per quanto riguarda il collettivo abbiamo lavorato bene sulla fase difensiva, che in partite come questa è determinante”.

Queste le parole del protagonista del match Alessio Privitera, autore di cinque delle otto reti rossazzurre: “L’importante era fare un gol in più dell’avversario, e così è stato. Gli ultimi due minuti abbiamo avuto un momento di black out rischiando di vanificare il tutto, però alla fine siamo riusciti ad avere la meglio. Stavolta è toccato a me realizzare cinque reti, e per questo ringrazio la squadra che mi ha messo in condizione di poterli fare. Sono punti che ci danno morale, adesso dobbiamo pensare a fare punti anche fuori casa e salvarci”.

 

NUOTO CATANIA-SS LAZIO NUOTO 8-7

NUOTO CATANIA: Risticevic, Lucas, Terminella, Buzdovacic, Catania, Russo, Torrisi, Scebba 1, Kacar, Privitera 5, Presciutti 1, Cuccovillo 1 (1 rig.), Castorina. All. Dato

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Ferrante 1, Colosimo, Sebastiani 1, Vitale 1, Antonucci, Giorgi 1, Cannella, Leporale, Narciso 2, Maddaluno 1, Marini, Garofalo. All. Sebastianutti

Arbitri: Collantoni e Frauenfelder

Parziali 3-1, 0-3, 2-0, 3-3
Nel terzo tempo Kacar (Catania) fallisce un rigore (fuori). Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Catania 3/8 + 2 rigori, Lazio 4/8. Spettatori: 200 circa

 

Comunicato stampa Nuoto Catania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here