Tornerò in vasca domani, la Nuoto Catania, dopo il week end di pausa della Serie A1, dedicato alla Coppa Italia. I rossazzurri, reduci dalla pesante sconfitta di Napoli, saranno di scena alla “Scuderi” contro la Rari Nantes Florentia. Gara dal pronostico sbilanciato verso i toscani, quella che prenderà il via alle 15:00. Gli uomini di coach Tofani sono stati, sin qui, protagonisti di una buona stagione, che li ha spinti fino al settimo posto, ad un passo dalla zona Final Six. Un ritmo però calato, sopratutto nell’ultimo mese e mezzo, con una sola vittima nelle ultime cinque sfide, peraltro ai danni del Bogliasco fanalino di coda del campionato e che fuori casa ha vinto solo 3 volte. Dati che potrebbero incoraggiare la Nuoto Catania, dimostratasi finora squadra dai due volti: pasticciona e talvolta timida fuori casa, aggressiva e letale nelle acque etnee. I catanesi dovranno cancellare l’ennesimo risultato negativo lontano dall’impianto di via Zurria, per compensare con le prestazioni interne il deficit di punti esterno. Servirà tenere alta la concentrazione per tutti e quattreo i tempi, evitando pericolosi black out, come quello verificatosi nel secondo quarto della “Alba Oriens” di Casoria, due settimane fa. Il presidente del club enteo, Mario Torrisi, inquadra così la gara:“La partita con la Rari Nantes Florentia sarà, probabilmente, fondamentale per il proseguo della nostra stagione. Dobbiamo fare il risultato e non sarà facile perché i toscani sono un’ottima squadra, equilibrata e completa in tutti i reparti, che gioca insieme da tanti anni. Chiedo ai miei giocatori una prova di orgoglio, voglio vedere una squadra che onori la calottina che indossa, e che dimostri di meritare la serie A1, non soltanto a parole, ma con una prestazione importante. Le prove di appello sono finite! Chiedo a giocatori, allenatore e pubblico di dimostrare con determinazione, personalità e senso di appartenenza che, se si ha una motivazione forte, i risultati arrivano. Noi ci crediamo.”

Quasi superfluo sottolineare il peso dei tre punti in palio, in una giornata che vede lo scontro diretto tra Roma e Savona, i complicati impegni di Trieste e Bogliasco, rispettivamente con Lazio e Ortigia, oltre alla “gita di piacere” della Canottieri Napoli in casa dell’inaffondabile Pro Recco, fresca vincitrice della Coppa nazionale. Tre punti per provare fino all’ultimo ad uscire dalle secche dei play out, ormai spettro sempre più concreto per Kacar e compagni che, a sei giornate dalla fine, non possono più perdere occasioni.

 

Foto da: Nuoto Catania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here