La Rainbow Catania si prepara all’atto finale della stagione siciliana del basket femminile. Le ragazze di coach Deborah Bruni scenderanno in campo domani pomeriggio, alle 18:00, al “PalaSerranò” di Patti contro l’Alma Basket, in Gara 1 della finale play off che metterà di fronte la prima e la seconda della regular season isolana. Una sfida che si preannuncia equilibrata e spettacolare, con le due formazioni, entrambe qualificate agli spareggi nazionali per la Serie A2. Le pattesi vorranno ribadire la loro predominanza, dati i due precedenti favorevoli del campionato. Le etnee, invece, vorranno riscattare i due k.o. subiti con in mente il ricordo, ancora fresco, della sfida del girone di ritorno, persa con un inopinato black out nell’ultima parte del quarto periodo, dopo il vantaggio maturato alla terza sirena.

Voglia di vincere e di superare le avversarie, dunque. La Rainbow Catania, in particolare, attende ulteriori risposte dall’inserimento dell’americana Engeln, uscita anzitempo dalla sfida   di Gara 3 contro Priolo per un contatto fortuito con una compagna. Tra le protagoniste attese nelle fila biancorossoblù, oltre le solite Chiarella, La Manna, Aleo, ci sarà anche l’esperta play romana Francesca De Fraia il cui impatto positivo sulla squadra è stato già evidente in Gara 1 e Gara 3 delle semifinali siciliane. Sia per le etnee che per le pattesi  la serie delle finali sarà un ottimo rodaggio in vista delle sfide del tabellone nazionale dei play off, per le quali sono già stati  definiti i successivi accoppiamenti, a partire dalle semifinali. La vincitrice dei play off siciliani affronterà la squadra seconda classifica nel Lazio, mentre la finalista perdente se la vedrà con la terza della B toscana. Ci sarà, però tempo per analizzare e proiettarsi alla fase successiva. Per adesso le energie, fisiche e mentali, di capitan Ferlito e compagne sono interamente rivolte alle gare contro le pattesi.

Foto da: Rainbow Catania / Ciccio Lo Cascio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here