Si aggiravano per le vie di Vizzini, terra verghiana, e sceglievano gli esercizi commerciali da truffare, cercando di acquistare merce al solo scopo di  spendere delle monete falsificate di cui erano in possesso. Arrestati dai carabinieri di Vizzini i 2 falsari, si tratta di un napoletano di 22 anni e la convivente catanese di 18 anni accusati di  concorso in spendita di monete falsificate.

I i militari  sarebbero risaliti ai 2 giovani subito dopo una segnalazione avanzata da un commerciante del luogo. I due fermati dagli uomini dell’arma sono stati trovati con un lauto bottino: in possesso di 19 banconote falsificate da 50 euro cadauna, nonché 365 euro autentici presumibilmente i proventi degli acquisti fatti con le banconote falsificate, ricevute come cambio o resto da parte delle vittime ignare della loro attività illecita.

Sono ancora in corso le verifiche dei carabinieri per identificare altre vittime della coppia mentre questa è stata già  posta agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here