Riceviamo e pubblichiamo:

“Con profonda soddisfazione per le famiglie e i loro bambini, apprendiamo la notizia circa il ripristino, a partire da lunedì 13 Maggio 2019, del servizio di Assistenza all’Autonomia e alla Comunicazione nelle scuole di competenza del Comune di Catania.

Felici per i bambini e le loro famiglie.

Il danno, però, è stato fatto; l’Associazione Asacom Catania, associazione che rappresenta i diritti degli Assistenti all’Autonomia e alla Comunicazione, infatti, ritiene che l’improvvisa sospensione del suddetto servizio, senza oltretutto alcune interlocuzione con tutti i soggetti interessati, costituisca atto grave e fortemente lesivo sia dei diritti degli alunni con disabilità, che improvvisamente si vedono privati di una risorsa e sostegno per loro essenziali, sia dei diritti dei lavoratori che prestano tale servizio.

E’ inaccettabile che, ancora una volta, siano le persone e i minori in condizione di grave fragilità a subire le conseguenze di una situazione economico-finanziaria deficitaria, atteso che trattasi di un servizio essenziale che non può essere soggetto a vincolo di bilancio, come più volte sancito dalla Corte Costituzionale.

L’associazione Asacom Catania, pertanto, chiede alle figure istituzionali competenti maggior chiarezza circa questa “temporanea” sospensione del servizio.

Ci chiediamo se, anziché creare notevole disagio alle famiglie, ai bambini e agli operatori, non fosse stato più adeguato e meno dannoso procedere alla valutazione della possibilità di attingere ad altre risorse economiche prima della sospensione del servizio di Assistenza.

Auspichiamo ad un proficuo dialogo con le parti interessate anche al fine di una programmazione funzionale del servizio per il prossimo anno scolastico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here