“La Lega in Sicilia esiste non solo nel voto politico ma nella capacità dei siciliani di organizzare liste e di presentarsi con candidati che, come nel caso di Spata e di altri candidati in altri Comuni e penso a Mazara del Vallo con Randazzo oppure a Romanotto a Monreale ma anche a Caltanissetta con Oscar Aiello, sono stati in grado di portare la Lega a dei livelli che non c’erano mai stati in Sicilia”.

Lo ha detto a Catania il senatore della Lega e commissario del partito in Sicilia, Stafano Candiani.

Parlando con futurapress, l’esponente del Carroccio, che ha pure incontrato il sindaco di Catania Salvo Pogliese col quale ha discusso di dissesto e chissà anche di un ipotetico prossimo approdo alla Lega proprio del primo cittadino del capoluogo etneo, ha anche parlato di elezioni europee: “L’impegno che sta mettendo Salvini e’ quello di far comprendere che le proposte della Lega sono di buon senso e riuscire a cambiare in Europa significa dare una prospettiva di nuovo sviluppo per una terra come la Sicilia, ad esempio, che ha tanto bisogno di sostegno e risorse”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here