Mettere a disposizione delle nuove generazioni la propria esperienza e competenza lavorativa è il modo migliore per avvicinare i più piccoli al mondo del lavoro. “Impariamo un mestiere” è la masterclass ideata e sperimentata durante il Grest estivo al centro sportivo Ekipe: tra uno sport e un’attività ricreativa, durante le ore passate in gruppo, è stata data la possibilità ai bambini di toccare con mano i diversi mestieri. Numerosi professionisti, ognuno nel proprio settore, hanno dato l’opportunità di far conoscere agli adulti del futuro le loro passioni e di incentivarli a perseguire i loro sogni.

Sotto gli occhi attenti di tutto lo staff del Grest, guidato dalla responsabile Tania Romano, numerosi i bambini, dai 3 al 12 anni, che questa mattina si sono improvvisati aspiranti giornalisti, ascoltando le parole del direttore di Futura Press Alessandro Fragalà e del responsabile tecnico di Futura Massimo Brucato. Dopo una breve lezione e uno scambio di idee, i bimbi hanno simulato le interviste e la conduzione di un tg, toccando con mano le basi essenziali del lavoro di un giornalista. Piccoli cameraman, giornalisti e giornaliste improvvisati hanno potuto attingere all’esperienza di chi crede nel proprio lavoro sperando che in futuro anche loro possano fare lo stesso. Grazie all’associazione Aita, poi, anche i bambini con disturbi del neuro sviluppo sono stati integrati nel progetto del grest estivo e nell’attività formativa impara un mestiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here