Un 73enne, stamane, ha tentato di darsi fuoco negli uffici INPS di Giarre.

A provocare l’estremo gesto dell’uomo la mancata erogazione, negli ultimi 4 mesi, dell’assegno sociale alla moglie a causa di una variazione della residenza, spostata da Mascalucia a Carrubba. Causa del mancato versamento sarebbe la comunicazione di irreperibilità inserita dal Comune di Mascalucia, che ha di fatto sospeso il pagamento.

Una storia segnalata diverse volte dal pensionato, che stamane si è presentato negli uffici dell’istituzione previdenziale munito di tanica di benzina e accendino. Ad impedire che dalla minaccia si passasse alle vie di fatto sono stati i carabinieri, che hanno rassicurato l’uomo, poi trasportato precauzionalmente al pronto soccorso dell’Ospedale di Acireale, dati alcuni problemi di salute.

Sulla vicenda è intervenuta nel pomeriggio il neo ministro del lavoro, la catanese Nunzia Catalfo, che ha annunciato:“In qualità di ministra del Lavoro e delle Politiche sociali mi sono immediatamente attivata affinché il caso venga immediatamente risolto. Sono certa che gli uffici competenti risolveranno la questione al più presto“.

 

Foto da: L’Eco del Sud

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here