Le ragazze della Polisportiva Hockey Valverde rientrano dalla trasferta sarda, in casa dell’Amsicora, senza punti ma con la certezza di aver giocato da pari contro le campionesse d’Italia in carica.

Gara non semplice, per le etnee, che si presentano a Cagliari con le pesanti assenze di Valentina Bonfiglio e Marzia Corona e con le due nuove arrivate, la spagnola Bauza e la Buti, che non hanno ancora svolto una seduta d’allenamento con il gruppo.

Sfida accompagnata da un caldo ancora estivo, quella di ieri. Le valverdesi cominciano di buona lena, collezionando corti (ben tre) ed occasioni da rete. Manca, però, la concretezza, che non fa difetto all’Amsicora che sblocca il punteggio al 14’ del primo quarto, sugli sviluppi di un corto, con Francesca Denotti.

Lo svantaggio non sgonfia le ospiti ed il match prosegue con un certo equilibrio. Sul finale del secondo quarto di gara arriva un cartellino verde, poi trasformato in giallo,  che estromette Dalila Mirabella dalla contesa per 10 minuti, per qualche schermaglia verbale. All’intervallo di metà match il punteggio è fermo sull’1-0.

Al rientro in campo, però, ecco una nuova decisione arbitrale che condizionerà il match, con il cartellino verde sventolato ad Eleonora Di Mauro, che costa alla Polisportiva Valverde la doppia inferiorità. Proprio in questo frangente di gioco l’Amsicora accelera ancora, trovando il raddoppio con Marina Khliko. Ristabilità la parità le siciliane tornano all’assalto della porta cagliaritana, guadagnando ben cinque corti sui quali non trovano fortuna anche grazie all’ottima vena dell’estremo difensore dell’Amsicora, l’ucraina Fadieieva. Finisce 2-0 per l’Amsicora.

Nel post partita l’allenatrice argentina, Trinidad Canon, analizza così la gara: “Il risultato non è quello che volevamo, ma devo dire che la prestazione non è stata per nulla male. Le ragazze sono state ottime. Bene anche le due nuove arrivate, Bauza e Buti. Purtroppo non si sono potute allenare con tutto il gruppo neanche una volta e questo lo abbiamo un po’ pagato, soprattutto nella coordinazione di tutte le variabili tattiche.  Questa gara come l’abbiam persa potevamo anche vincerla. Ho un po’ l’amaro in bocca per alcune decisioni arbitrali e per il fatto di non essere state lucide al 100% in gara, quando dovevamo chiudere la partita. Ma sono anche ottimista, contenta con la consapevolezza che questa squadra crescerà ancora tanto, facendo parlare di sé in questa stagione”.

Altri risultati: HC Argentia – HCC Butterfly 3-1; HF Lorenzoni – CUS Pisa 6-0; Polisportiva Ferrini – HF San Saba 1-1.

Classifica: HF Lorenzoni, HC Argentia, Amsicora 3; HF San Saba e Polisportiva Ferrini 1; HCC Butterfly, Polisportiva Valverde e CUS Pisa 0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here