Tifosi da un lato e società dall’altro, chiarezza e garanzie. Ieri pomeriggio a Torre del Grifo 200 sostenitori del Catania hanno assistito all’allenamento dei rossazzurri, dagli spalti del campo 2 hanno incoraggiato e mostrato vicinanza alla squadra allenata da Andrea Camplone ma allo stesso tempo hanno attaccato la dirigenza e le scelte prese in questo inizio di stagione.

Al termine della seduta una delegazione di tifosi è stata ricevuta da Antonino Pulvirenti, che ha accettato la richiesta di confronto che gli era stata posta già qualche giorno fa.

Il patron del Catania in sala congressi ha confermato la disponibiltà finanziara che serve a garantire la stagione. Sottolineando, dunque: “Il Catania non rischia il fallimento”. Pulvirenti, inoltre, ha aggiunto che in caso di mancata promozione in Serie B sarà lui il primo a mettersi in discussione.

Come successo in passato, il numero uno del Catania continua a fare da tramite per provare a colmare la spaccatura e a senare il rapporto sempre più teso tra tifosi e dirigenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here