Prima le minacce. Poi una testata, schiaffi, pugni, mentre rubava col branco.

Andrea Alonzo, 27 anni, ha rivelato il volto oscuro della tifoseria rossazzurra, quello violento, gretto; quello che, celandosi dietro il, falso, amore per i colori della squadra che rappresenta il capoluogo etneo, cerca di approfittarne per agire illegalmente.

L’ultrà del Catania, durante la scorsa trasferta a Terni, ha aggredito il direttore di un autogrill del salernitano preso d’assalto insieme con un centinaio di compari.

L’aggressione è avvenuta in un’area di servizio sulla A2 del Mediterraneo mentre i tifosi rossazzurri si recavano ad assistere alla gara Ternana-Catania del campionato di Serie C.

Quando il direttore dell’autogrill ha cercato di opporsi alla razzia di merce, Alonzo lo ha colpito ripetutamente. Il delinquente è stato arrestato dalla Digos di Catania dopo avere visionato i filmati che lo inchiodano alle sue responsabilità.

Alonzo, che è stato denunciato anche per possesso di crack, è accusato di rapina impropria aggravata.

Nei suoi confronti il Questore di Catania, Mario Della Cioppa, emetterà un Daspo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here