Il reddito di cittadinanza manna per i delinquenti. Purtroppo è così. Perché non ne beneficiano solo coloro che ne hanno veramente diritto, bisogno. Sono sempre più numerosi i casi scoperti dalle forze dell’ordine di parassiti che profittano del dispositivo che permette una boccata d’ossigeno in attesa di trovare un’occupazione.

Truffatori che lavorano in nero o dichiarano il falso e criminali di varia specie arraffano dalle casse dello Stato, quelle dove si riversano i soldi di chi i soldi se li suda onestamente, di chi paga le tasse, rendendo ancor più odiosa la loro già disgustosa condizione di elementi nocivi per la società.

Elementi così come Antony Carmelo Spampinato, 25 anni, e Carmelo Savoca, 46 anni, spacciatori che percepivano il reddito di cittadinanza.

Sono stati arrestati dagli agenti del Commissariato di Librino, popoloso quartiere della periferia di Catania, che li hanno beccati con 1,2 chili di marijuana.

Ma non basta.

Oltre ad essere stati arrestati per i reati legati alla droga ed essere stati denunciati per truffa allo Stato per la percezione illecita del reddito di cittadinanza, dovranno difendersi da un’altra sfilza di accuse.

Spampinato, dopo l’intervento di veterinari dell’Asp di Catania, è stato indagato anche per maltrattamenti ad animali, assieme a un suo parente denunciato per abuso edilizio, per il possesso di cardellini rinchiusi in gabbie e scatoli di cartone senza luce e aria e una tartaruga appartenenti a specie protetta. I volatili sono stati liberati dalla polizia.

Antony Carmelo Spampinato

A Savoca è stata anche contestata l’attività illegale di raccolta e gestione illecita di rifiuti speciali che tiene in un container che invade illegalmente la via pubblica.

Carmelo Savoca

Durante i controlli gli agenti hanno anche denunciato dei condomini della zona per furto aggravato di energia elettrica, con allacci abusi alla rete dell’Enel, e indagato anche altre persone per occupazione illegale di immobile di proprietà del Comune di Catania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here