Ha usato una scusa per convincere una 84enne a salire su un’auto, ma poi l’ha portata in luogo poco frequentato di Catania per derubarla.

“Vieni, che ti vuole salutare mia madre… ” sarebbe stato il pretesto adoperato dal 36enne catanese Simone Spanò per convincere l’anziana donna a salire con lui in macchina per poi rubarle poco dopo la sua fede nuziale, un anello, una catenina e la borsa contenente un cellulare di vecchia generazione, scaraventandola a terra e lasciandola sola  ferita e dolorante.

Contestata a Spanò, fermato dai carabinieri del comando provinciale, l’accusa di sequestro di persona a scopo di rapina. L’uomo è indagato anche per evasione dai domiciliari a cui era stato sottoposto per un altra rapina commessa in provincia.

Ad incastrare l’uomo i filmati di alcuni sistemi di videosorveglianza, ritrovato grazie al satellitare dell’auto che aveva preso a noleggio per la rapina. Ritrovata anche in un B&b  la refurtiva, restituita alla legittima  proprietaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here