Cinque persone accusate di avere chiesto il pizzo al titolare di un camion per la vendita di panini sono stati arrestati dalla squadra mobile della Questura di Catania in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip su richiesta della locale Procura distrettuale.

I reati ipotizzati sono tentata estorsione aggravata, illecita concorrenza con minaccia e violenza e lesioni personali, con l’aggravante mafiosa.

In carcere è stato condotto Giuseppe Spampinato, di 47 anni. La polizia ha posto agli arresti domiciliari Nunzio Spampinato, di 74 anni, Enrico Desi, di 47, Isaia Di Fini, di 44, e Fabio Leonardi, di 42. A un sesto indagato, Rosario D’Urso, di 52 anni, accusato di furto, è stato applicato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Secondo la Procura distrettuale “Gli indagati, forti dei legami con ambienti della criminalità organizzata locale, imponevano – mediante violenza fisica e intimidazione – al titolare di un camion attrezzato per la vendita dei panini, il versamento di somme di denaro per poter continuare l’attività commerciale o, in alternativa, la cessazione immediata dell’attività di vendita al pubblico, così da garantirsi il controllo delle attività economiche del settore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here