Una sfida sempre densa di significati e carica di rivalità. Il confronto tra le due realtà guida della pallanuoto femminile, protagoniste di un dualismo in cui solo di recente si è inserita la SIS Roma, è sempre atteso da tutto il movimento.

La gara tra Plebiscito Padova ed Ekipe Orizzonte di domani pomeriggio vale più dei punti che mette in palio. Considerazione banale, se ricordiamo che due delle ultime tre finali scudetto hanno visto affrontarsi le due protagoniste e che la semifinale del maggio scorso alla Plaia ha fornito alle catanesi le ultime certezze che servivano per raggiungere quella seconda stella tricolore a lungo inseguita.

Qualche mese dopo lo scontro tra patavine ed etnee è banco di prova per le ambizioni di entrambe. Per l’Ekipe Orizzonte, in particolare, è il primo match di un mese denso di impegni fondamentali, al quale seguiranno la sfida con la SIS Roma in campionato, la Supercoppa europea contro il Sabadell ed il girone catanese di Coppa Campioni di fine mese. Appare già lontana nel tempo la partita del girone di Coppa Italia di fine settembre, quando le venete s’imposero per 4-3 in un confronto giunto a qualificazione già agguantata da parte di entrambe. Domani Martina Miceli vorrà vedere nelle acque venete la migliore versione delle sue ragazze: grinta, concentrazione e continuità le armi per lanciare un messaggio importante alle rivali nazionali ed internazionali. Tante le risorse a disposizione delle catanesi, dalla sicurezza Gorlero tra i pali, ormai sempre più leader del gruppo, fino alle certezze Garibotti, Palmieri, Marletta,Aiello ed il positivo inserimento di Giulia Emmolo, oltre che la crescita costante di Carolina Ioannou ed Isabella Riccioli.

A parlare degli imminenti impegni della compagine etnea è proprio Giulia Emmolo:“Finalmente novembre è arrivato  e domani inizieremo un percorso molto importante con la prima delle grandi sfide per le quali ogni giorno entriamo in acqua e ci alleniamo. A Padova troveremo una squadra pronta e attrezzata. Di sicuro ci attenderà una partita tosta, ma spero che esprimeremo una gran bella pallanuoto. A seguire avremo la Sis Roma e il Verona in casa, la Supercoppa Len a Sabadell, il girone di Coppa Campioni (a Catania!) e la Final Six di Coppa Italia. Quindi ci aspetta una mole non indifferente di partite importantissime da giocare consecutivamente. Il tempo per stare assieme quest’anno non è tantissimo, anche per i vari impegni con la nazionale, ma stiamo lavorando tanto, sfruttando ogni minuto come se fosse oro per crescere soprattutto come collettivo. Sono molto orgogliosa della scelta che ho fatto, di abbracciare questa sfida e vestire i colori dell’Orizzonte. Gli obiettivi di questa stagione sono tanti, ma il bello è proprio questo!”.

L’Ekipe Orizzonte è pronta alle grandi sfide italiane ed europee, domani il primo round.

Foto da: Ekipe Orizzonte / Sabrina Malerba

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here