“Chi aggredisce un poliziotto o un rappresentante delle Forze dell’Ordine impegnato in attività di tutela della collettività aggredisce lo Stato e questo non può essere permesso. Questi sono criminali della peggiore specie e devono essere assicurati alla giustizia”.

LEGGI ANCHE – In 20 contro 5 agenti, ecco i dettagli del vile pestaggio: “Punire in maniera esemplare”

Al contrario degli altri rappresentanti istituzionali, il Questore di Catania Mario Della Cioppa non le manda a dire. E dice la sua sul branco di 20 vigliacchi che ha aggredito cinque agenti per fare fuggire uno spacciatore della zona del Tondicello della Playa, vanamente, visto che  il diciottenne Francesco Samuel Grillo è stato poi arrestato.

Francesco Samuel Grillo

In manette, oggi, anche quello che è considerato il promotore dell’aggressione, il 25enne Sebastiano La Torre. Uno dei componenti della feccia, così come la definisce con decisione Della Cioppa.

Sebastiano La Torre

“Quella di oggi è la prima di una lunga serie di operazioni che la Polizia di Stato farà in quella zona fino a ripulirla dalla feccia che pensa di appropriarsi del territorio con attività illecite. Ringrazio la Procura della Repubblica di Catania, per la tempestività con cui ha processato le nostre attività di indagine che ha immediatamente permesso di assicurare alla giustizia La Torre”.

“Il nostro lavoro – garantisce – terminerà quando avremo assicurato alla giustizia tutti i responsabili del vile atto e che prenderemo uno a uno. Nei prossimi giorni la Questura riceverà 25 unità in potenziamento, 17 agenti e 8 Vice Ispettori, la maggior parte dei quali saranno immessi su strada per il controllo del territorio e quell’area, già ritenuta sensibile e come tale sottoposta a continue attività Presidiali Interforze analizzate e disposte in sede di Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica in Prefettura, sarà ancora più oggetto di attenzione da parte nostra”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here