Venticinque minuti ad alto ritmo, poi un passo indietro rispetto le scorse partite. Contro il Rende il Catania non convince del tutto, ma vince. Lo fa grazie ad un gol del catanese Kevin Biondi alla sua seconda rete in rossazzurro, la prima in campionato, arrivata nei primi munti di gioco, con un colpo di testa preciso a sfruttare l’ottimo inserimento, e subito dopo il primo squillo di Mazzarani che raccoglie un pallone in area piccola e lo spedisce fuori.

Il Catania gestisce e contiene bene i calabri, che provano a tratti a ripartire in velocità ma senza impensierire concretamente la retroguardia rossazzurra.

Nella ripresa i padroni di casa calano fisicamente e gestiscono meno la manovra di gioco, al 16esimo, infatti, è proprio il Rende a colpire la traversa. Risponde Di Piazza che in velocità e in verticale supera due uomini ma calcia in porta e Savelloni non si fa sorprendere.  Il Rende non si arrende e questa volta è Furlan a superarsi e a salvare la porta rossazzurra.
Al 37 Barisic spreca la possibilità del raddoppio calciando sull’esterno della rete, stessa sorte poco dopo per Di Piazza.

Nonostante la prestazione non brillantissima, punti fondamentali quelli conquistati sotto gli occhi attenti del Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, intervenuto anche nel corso della nostra trasmissione “Teste di Calcio”: “Catania è una squadra importante, così come la città, e da lustro alla Serie C. Lo Monaco è un dirigente importantissimo e che tante squadre vi invidiano”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here