Serviva vincere per scacciare una crisi che pareva inarrestabile. Per la prestazione ripassare più avanti.

La Meta Catania torna al successo dopo cinque giornate battendo al “PalaCatania” il Lido di Ostia per 4-1. I catanesi battono i laziali non esaltando nel gioco, ma centrano l’obiettivo di giornata, al termine di una partita rivelatasi per nulla semplice, con gli ospiti che hanno provato a fare il colpaccio.

La gara si sblocca al 6′ con Caamano che scambia con Cesaroni, realizzando l’1-0. Gli ostiensi non si fanno intimorire e reagiscono al 10′ con Motta che sfrutta una palla inattiva arrivata per un’ingenuità dei catanesi, che compiono due retropassaggi verso Dovara, facendo scattare la sanzione.

A pochi secondi dall’intervallo la Meta si riporta in vantaggio con capitan Musumeci, che fulmina il portiere ospite su tiro libero. Nella ripresa la gara si incanala favorevolmente per gli etnei, grazie a Dalcin, che sigla il 3-1 all’8′ ed ancora Musumeci, che timbra il 4-1 al 10′.

Il successo permette alla Meta Catania di mantenere la zona play off, salendo al settimo posto, a quota 28 punti, con tre di vantaggio sulla Signor Prestito, nona e prima delle non qualificate. Per i rossazzurri ci sarà poco tempo, per godersi i tre punti, perché domani sarà già tempo di tornare in campo per la sfida del diciottesimo turno in casa della Feldi Eboli, autentico spareggio per la zona spareggi e banco di prova per certificare la rinascita della banda allenata da Salvo Samperi.

 

Foto da: Meta Catania \ Sabrina Malerba

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here