La Rainbow Catania Basket coglie la nona vittoria stagionale nel match contro la Rescifina Messina nelrecupero della 1^ giornata del girone di ritorno della Serie B di Sicilia e Calabria.

Le ragazze di coach Andrea Bianca,  senza Ileana Aleo presente in panchina solo per onor di firma, hanno piegato senza particolari sforzi le peloritane, imponendosi per 70-36.

Sfida senza storia, quella andata in scena nell’impianto clarentino. L’equilibrio tra le due formazioni regge solo fino a metà primo quarto, quando le ospiti riescono a ricucire il primo svantaggio riportandosi sul 10 pari grazie alla tripla di Kalach ed ai centri di Borgia e Marchese. Il centro dall’arco di Giuliana Licciardello segna lo snodo della partita, con le etnee che tra primo e secondo tempo martellano regolarmente le avversarie alle quali non basta più la grande carica agonistica. Si va alla “pausa lunga” sul 35-16. Nel terzo quarto tra le catanesi sale in cattedra la solita  Lauren Engeln che con tre triple, ed una mole di gioco impressionante, trascina le sue compagne al 53-24 della penultima sirena.

Nell’ultima frazione Rescifina rialza la testa riuscendo a ritrovare il feeling con la retina, ma è ormai troppo tardi. Le catanesi non mollano e dall’arco festeggiano ancora i centri di Lauren Engeln, Licciardello e Maily Costi per il 17-12 di frazione. A fine gara arrivano le parole di coach Bianca:

“L’Alma ha obiettivi agonistici diversi rispetto ai nostri. Noi, però, possiamo essere soddisfatti perché abbiamo la prova che il lavoro paga. Si vede nell’intensità e nella versatilità della squadra. Stasera abbiamo fatto di necessità virtù grazie alla bravura delle ragazze, provando qualcosa di nuovo o qualcuno apparentemente fuori ruolo ma che ha reso ugualmente bene. Dobbiamo lavorare ancora su tutto e migliorare in tutto. Per mia deformazione personale ho sempre fame di percentuali più alte, di un maggior ordine in attacco. Ho fame di un passaggio in più ed anche di un rimbalzo in più. Probabilmente, vista anche la fisicità della nostra squadra, lavorare insieme per poter far un “taglia fuori” di squadra, che ci consenta di avere qualche rimbalzo in più, è sicuramente una delle cose su cui possiamo puntare l’attenzione”

Male l’altra formazione catanese della B femminile siciliana. Il Cus Catania, infatti, torna da Catanzaro con una sconfitta per 48-40 che conferma il momento non positivo delle ragazze allenate da coach Vaccino. Il k.o. con le calabresi è tuttavia indolore, per Anechoum e compagne, che mantengono la terza posizione grazie al k.o. della Virtus Eirene Ragusa con la capolista Patti, venendo però raggiunte dal Verga Palermo, impostosi nel derby cittadino con la Stella.

 

CLASSIFICA \ SERIE B:  Alma Patti 22; Rainbow Catania 18; Virtus Eirene Ragusa, Cus Catania e Verga Palermo 10; Catanzaro 8; Rescifina Messina 6; Stella Palermo 4.

 

Foto da: Rainbow Catania \ Sabrina Malerba

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here