“Adesso è tutto finito”. Con questa esclamazione si conclude la nota stampa diffusa in mattinata da Adolfo Allegra, presidente del Verga Palermo, società militante nel campionato di Serie A1 femminile di basket.

Il numero uno del club palermitano ha comunicato l’attuale impossibilità della società ad ottemperare all’iscrizione non solo al campionato di A1 ma anche a quello di A2 per la prossima stagione. A far sprofondare le ambizioni delle palermitane, secondo quanto spiega Allegra, sarebbero gli effetti a catena del coronavirus, con il lockdown che ha ridotto notevolmente gli affari della “Sicily By Car”, main sponsor del club, così come di Andros, società presieduta proprio da Allegra, e second sponsor, che ha dovuto ricorrere alla cassa integrazione per le decine di dipendenti.

Nessun budget per le sponsorizzazioni, dunque nessuna iscrizione ed il “liberi tutti” che ha svincolato, di fatto, coach Santino Coppa e le giocatrici che, dopo la brillante promozione dall’A2 dello scorso anno, stavano lottando per la salvezza, nella massima categoria, con concrete chance di centrare l’obiettivo, prima della chiusura per il covid-19. Adesso l’orizzonte palesato è quello di una mesta ripartenza dalla Serie B, campionato regionale nel quale milita la formazione giovanile, e dal quale potrebbe invece chiedere il ripescaggio per la A2 l’Alma Patti, che aveva chiuso la stagione con il secondo posto alle spalle della Rainbow Catania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here