Quindi sport di contatto si, lì il distanziamento non importa, ma palestre, ristoranti e pub devono continuare con il distanziamento che li sta portando al fallimento perché con pochi ingressi/coperti non riescono a far fronte alle spese. Siete ridicoli lo sapete? O togliete il distanziamento PER TUTTI o non lo togliete per nessuno!!!“.

E’ uno dei commenti che sintetizza al meglio quel che sta suscitando il post pubblicato sulla pagina istituzionale della Regione Siciliana. Questo.

E’ il post fatto realizzare dall’assessorato regionale per la Salute, col quale si ribadisce che “oltre al distanziamento sociale” è obbligatorio “indossare la mascherina, coprendo naso e bocca, nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza”, che “sono esclusi dall’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni e i soggetti con forme di disabilità che ne rendono incompatibile l’utilizzo”, specificando pure “nessun obbligo anche per chi svolge attività motoria, mantenendo comunque una distanza minima di due metri e indossando la mascherina alla fine dell’attività fisica”.

Immediata la pioggia di reazioni, negative, scatenata da stati d’animo carezzati dall’ironia, nella migliore delle ipotesi, da indignazione, amarezza, disorientamento. Pure da rabbia. Perché la gente vede quel che accade nella quotidianità e non si raccapezza più, confusa da una confusione che provoca pure sofferenza, così come evidenziato nel commento in cima… “ma palestre, ristoranti e pub devono continuare con il distanziamento che li sta portando al fallimento perché con pochi ingressi/coperti non riescono a far fronte alle spese”…

Ironia: “E soprattutto salutiamoci coi gomiti…possibilmente avendoci starnutito o tossito prima…”.

Indignazione: “E per quelli che sono appiccicati in spiaggia è obbligatorio??? Ma no non è importante! L’importante è fare arricchire i Lidi …prezzo offerta 25 euro…..vergogna” e ” “Effettivamente è giusto seguire le regole e i comportamenti consigliati…giocare a calcetto con gli amici ma poi sedersi ad un metro di distanza nei locali con gli stessi amici…
Se non indosso le mascherine o non rispetto le distanze in discoteca, la colpa è mia perchè sono un cliente indisciplinato ma se faccio lo stesso in un pub o in un bar la colpa è del gestore che non mi fa rispettare le regole… Effettivamente con questa coerenza delle regole, è più che giusto rispettare le regole! Complimenti…”.

Amarezza: “Aumentate i controlli allora perché per alcuni ormai il covid non esiste più!!!” e “Io ormai non vedo mascherine in giro da settimane, mi sento a disagio quando esco” e “Siccome siamo delle capre moltissimi non indossano misure di protezione non sapendo, nella loro infinita ignoranza, che in assenza di vaccino e con la mobilità del virus nel mondo, ad ottobre dovranno indossare nuovamente la mascherina”.

Disorientamento: “I bambini al di sotto i sei anni possono non portare la mascherina quindi che significa che la mascherina fa poco o che i bambini si possono ammalare?” e “Ci dicono che goccioline di saliva posso diventare un problema. Perché coprire anche il naso?”.

Rabbia: “Togliete il distanziamento per Tutti e tutto! Ed eliminate le mascherine!!! Siete ridicoli…pensate piuttosto a settembre che con le scuole ci sarà la rivoluzione!!! Non siamo cosi stupidi come credete…la corda prima o poi si spezza se tirata troppo”.

Poi c’è chi accusa: “Prima hanno diffuso dati sbagliati e ancora continuate con le mascherine.Non siete più credibili” e “Ma finitela con questa pagliacciata, le mascherine non servono a nulla e lo sapete benissimo. Ditelo che è solo business” e “Parlateci del lockdown preventivo buffoni” e “Un’ora fa, nonostante avessi fatto la prenotazione giorni prima, ero seduta su un bus regionale accanto ad un’altra signora perchè non c’erano abbastanza posti. E poi leggo questo post… ma quanto siete ridicoli?”.

C’è chi fa notare: “Che significa e indossando la mascherina alla fine dell’attività fisica?
Quindi uno fa attività fisica da solo e la deve indossare a fine attività fisica?
Ma che state a dì… Quindi ammettiamo uno si mette a correre poi si ferma e non corre più ed intanto ha il fiatone e si deve mettere la mascherina? Così partono gli svenimenti?
Ma vi rendete conto cosa scrivete?”.

E chi implora: “Per favore dite a chi circola da solo dentro l’auto con la mascherina che la stessa auto non è a rischio contagio. Per non parlare di ciclisti e motociclisti. Imbecilli…”.

E’ bastato un post. Roba che dovrebbe fare riflettere su vari aspetti: politici, sociali. Umani. E un popolo non dovrebbe porsi domande durante un’emergenza. Dovrebbe beneficiare soltanto di istruzioni certe, chiare, utili.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here