L’alluvione del 15 luglio, la situazione del cimitero dei Rotoli e la concessione dello stadio Barbera sono stati oggetto del Consiglio Comunale di Palermo di oggi.

“Si è trattato della pioggia più violenta degli ultimi 150 anni. – ha detto Orlando – Nonostante questo e nonostante la totale assenza di allarme da parte della Protezione civile regionale non vi è stata alcuna vittima, Grazie anche al coraggio e al pronto intervento di tantissime persona che si sono adoperate per aiutare e salvare le persone in difficoltà. Fra questi, tanti agenti di polizia e semplici cittadini”.

Rispetto ai progetti per la prevenzione, Orlando ha ricordato che “la città di Palermo è stata commissariata nel 2014 dall’allora governo Crocetta per quanto riguarda il sistema fognario di depurazione, con l’incarico affidato all’assessore Contrafatto. La vicenda è all’esame della Corte dei Conti. Abbiamo denunciato formalmente la circostanza che la Regione non finanziava le opere già progettate al Comune e poi dopo invocava il mancato bando per le gare da parte del Comune“. Infine Orlando ha preannunciato una relazione che sarà trasmessa, oltre che al Consiglio comunale, anche alla Procura della Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica. Il primo cittadino del capoluogo siciliano ha inoltre ribadito il suo ringraziamento “ai Vigili del Fuoco, alla Protezione Civile, alla Polizia municipale, all’Amap, alla RAP, al Coime e alla Reset, per la pronta risposta nonostante l’assenza di pre-allerta”.

Foto da: thesocialpost.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here