“PRIMA PANCHINA LILLA su Catania in ricordo di Adriana E di tutte le persone che come lei hanno perso la battaglia contro un DCA. Un progetto voluto fortemente dalla sottoscritta per ricordare a tutti che il sacrificio di mia figlia dev’essere di aiuto e di speranza per tutte le persone che combattono quotidianamente contro queste patologie”.

Così Santina Alfonzetti, la madre di Adriana, la giovane inghiottita dal quel mostro vorace e impietoso che è l’anoressia. Nel 2013, dopo la devastante perdita dell’amatissima figlia, Santina ha reagito decidendo di dedicarsi anima e corpo al progetto da lei fortemente voluto, l’Associazione “Per Adriana” contro i DCA (disturbi del comportamento alimentare, ndr) e Obesità.

Oggi ha partecipato alla cerimonia per la panchina che simboleggia il dolore, sì, ma anche la forza che può originare, il coraggio, la voglia di lottare anche per aiutare ad altri il destino subito da Adriana e da chi l’ha amata, la ama. La panchina si trova in piazza Maria Monterossi, pieno centro storico di Catania, vicino alla parrocchia S.Euplio, quella che frequentava Adriana. E’ la prima panchina lilla in Sicilia, inaugurata grazie anche alla sensibilità del Comune di Catania, che ha sposato il progetto “Speranza Sicilia”, una delle importanti iniziative dell’associazione per cercare di infrangere il tabù che ancora persiste su tutte le problematiche legate ai disturbi alimentari e che costringono chi ne soffre ad una minacciosa, pericolosissima ghettizzazione.

“Non passa un solo giorno che io non pensi alle tue parole “MAMMA NESSUN’ ALTRA RAGAZZA DEVE SOFFRIRE TANTO QUANTO IO STO SOFFRENDO A CAUSA DELL’ ANORESSIA”. Dal 2013 Il mio impegno dedicato all’ascolto delle famiglie che si rivolgono all’Associazione , sarà per sempre”, promette Santina.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here