“Preso atto della comunicazione del Servizio Sanitario Regionale Basilicata – Dipartimento di Prevenzione Collettiva della Salute Umana, U.O.C. Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica di Potenza del 03/10/2020, attraverso la quale viene disposto, per motivi di sanità pubblica, trattandosi di attività agonistica di squadra professionistica, rilevata la positività mediante tampone rinofaringeo molecolare di due componenti del gruppo squadra della società Potenza Calcio S.r.l, il divieto di spostamenti con mezzi di trasporto pubblici e il divieto di riunione ed assembramenti, quindi anche di sedute di allenamento che prevedano la presenza di più atleti”.

E’ con queste parole che la Lega Pro, questo pomeriggio, ha ufficializzato lo slittamento del match tra i rosanero ed i lucani, valido per la seconda giornata del Girone C di Serie C. Una decisione che fa il paio con quanto sta avvenendo anche in Serie A dove il match tra Genoa e Torino è stato rinviato e lo stesso destino sembra toccare anche alla sfida di cartello tra Juventus e Napoli.

Il Potenza, aveva chiesto alla Lega il rinvio della gara, provvedendo ad ulteriori tamponi per accertare la presenza o meno di altri contagiati. Dopo qualche ora d’interlocuzione con la Lega si è deciso di rinviare la sfida, impossibile da slittare nella giornata di lunedì a causa del turno infrasettimanale in calendario il 7 ottobre. Il match tra le due formazioni è quindi rinviato a data da destinarsi.

 

 

il Potenza aveva ufficialmente chiesto alla Lega Pro il rinvio del match contro i rosanero. La società lucana hanno predisposto un’altra tornata di tamponi per accertare se ci siano altri casi di covid in rosa, l’esito dei test arriverà solamente fra qualche ora. Dopo qualche resistenza iniziale, la Lega ha dato l’ok e l’incontro, in programma al “Barbera” per la seconda giornata, si terrà  prossimamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here