I carabinieri della stazione Piazza Dante, del Nas e del Reggimento Sicilia, insieme con agenti della divisione Annona della polizia locale hanno effettuato a Catania un servizio di controllo finalizzato a garantire il rispetto delle disposizioni per il contenimento dell’epidemia di Coronavirus.

L’attività ha riguardato principalmente le vie dove maggiore è la possibilità di aggregazione sociale nel centro della città.

Sono stati fatti sciogliere sei assembramenti di cittadini, con 4 sanzioni per il mancato utilizzo della mascherina protettiva, delle quali due raddoppiate, 800 euro ciascuno, perché reiterate e due perché commesse alla guida del veicolo in presenza di altre persone non congiunte.

L’operato dei militari del Nas, inoltre, ha evidenziato la mancata trascrizione nell’apposito registro degli avventori in tre ristoranti e di tre casi di dipendenti sprovvisti di mascherina nonostante fossero a diretto contatto con la clientela.

Ispezionate anche 16 attività commerciali: gli agenti della polizia locale hanno contestato ai titolari dell’attività 3 sanzioni amministrative per l’occupazione abusiva del suolo pubblico.

Il controllo della circolazione stradale, inoltre, ha portato al fermo amministrativo di 3 veicoli, al sequestro di altri tre e alla contestazione di nove infrazioni al codice della strada per un totale di 16.342 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here