Si è interrotta a Padova, in terra veneta, la striscia di tre risultati positivi della Meta Catania, beffata e sconfitta nei minuti finali dal Bernardinello Petrarca al PalaEste.

Primo tempo dominato dal gioco e dalle occasioni create, ma non cinicamente sfruttate, dagli uomini di Samperi che al sesto minuto del primo tempo passano in svantaggio dopo l’unica azione davvero pericolosa creata dai padroni di casa e realizzata da Fornari. Il primo tempo si conclude dunque sul risultato di 1-0.

Il doppio vantaggio casalingo arriva nelle ripresa, all’ undicesimo minuto, quando Mello di potenza la piazza alle spalle di Ricordi con una difesa inerme. In quattro minuti la Meta Catania dimostrata di essere ancora in partita, accorcia le distanze con un tiro di Suton dalla sinistra prima e pareggia con un tiro al volo di Baisel a un minuto e mezzo dalla fine.

La rete dell’amara sconfitta, che punisce eccessivamente e immeritatamente la Meta, arriva al 19esimo, a trenta secondi dal fischio finale, con Rafinha a firmare il 3-2 decisivo che lascia i rossazzurri con l’amaro in bocca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here