Stamani, poco dopo mezzogiorno, alcuni massi di varie dimensioni si sono staccati dalla “Timpa” e sono caduti lungo via Tocco, a ridosso dell’abitato della frazione di Santa Maria la Scala, nella stessa zona già “teatro” di episodi analoghi. Non si registrano danni a persone o cose. La causa è riconducibile ad infiltrazioni di acqua piovana all’interno del costone lavico che sovrasta il borgo marinaro. Lo rende noto il Comune di Acireale. Sul luogo del crollo sono intervenuti tempestivamente il sindaco Stefano Alì, l’assessore alla Protezione civile Salvo Grasso, il dirigente dello stesso settore Giuseppe Torrisi, il geologo Giuseppe Filetti, in rappresentanza del Genio Civile, e i vigili del fuoco, che hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area interessata dall’accaduto. Il sindaco con una ordinanza disporrà lo sgombero di alcuni immobili a ridosso della zona e con l’ausilio di esperti si procederà a verificare la stabilità dei massi che, al termine della caduta, si sono fermati vicino nei alcune abitazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here