Combattuta, incerta e spettacolare in almeno tre tempi su quattro. La sfida tra SIS Roma ed Ekipe Orizzonte, giocatasi oggi pomeriggio a Ostia ha rispecchiato tutte le qualità di un match scudetto, anche valevole, per adesso, solo per definire la leadership del Girone B di Serie  A1.

L’ennesimo capitolo della rivalità tra le due formazioni vede le ragazze di Martina Miceli fare bottino pieno in casa delle romane, infliggendo loro un 9-11 fondamentale per chiudere in vetta al proprio gruppo, archiviando così il 2020.

Le etnee, che ritrovano Arianna Garibotti guarita dal Covid,  hanno un approccio gara eccellente e chiudono il primo parziale con un 2-5 che suona come un avvertimento a Tabani e compagne.  Un vantaggio coltivato e incrementato nel secondo parziale da Barzon, Aiello e Marletta, le cui segnature si alternano a quelle delle capitoline Avegno e Picozzi. Al cambio vasca si va sul 4-8 complessivo.

Nel terzo parziale ecco la reazione della formazione allenata da Marco Capanna che, dopo aver incassato la rete della Marletta (4-9), costruisce due mini break dapprima con Nardini e Avegno per il momentaneo 6-9 e poi, dopo il centro catanese di Emmolo, nuovamente con Avegno e Giustini prima dell’undicesima rete etnea di Barzon che aggiornano il conto all’8-11 di fine tempo.

Nell’ultimo quarto la rete repentina della Di Claudio illude Roma di poter costruire l’aggancio alle rossazzurre. Ma dopo il gol non succede più nulla e la sfida si chiude con l’importante successo catanese.

Nel post partita Martina Miceli sottolinea la propria soddisfazione per il risultato: “Abbiamo giocato due tempi quasi perfetti – ha detto Martina Miceli -. Le ragazze sono state brave e ordinate, ma anche abbastanza lucide e ciniche. Poi sul finale del secondo tempo abbiamo subìto un goal brutto, ma è probabile che sia accaduto perché non siamo ancora ordinate per ovvi motivi. Quindi portiamo a casa ciò che di buono abbiamo fatto, considerando che è stato molto divertente giocare questa partita. Lo è stato anche incontrarci nuovamente e stare insieme, anche se ci siamo subito date l’arrivederci. Mi sono divertita anch’io e credo lo stesso abbia fatto chi ha guardato la partita da casa, ma sono sicura che lo abbiano fatto soprattutto le nostre ragazze, perché è quello che hanno dato a vedere. Adesso molte delle nostre ragazze saranno impegnate nella qualificazione alle prossime Olimpiadi e giustamente sono molto concentrate su questo obiettivo. Ci ritroveremo a fine gennaio, quando inizieremo a lavorare ancor più seriamente per diventare una squadra a tutti gli effetti”.

Nell’altra sfida del Girone B la RN Florentia ha regolato la Vela Ancona, in trasferta, per 9-12. Nel Girone A successi per Bogliasco (13-9 inflitto in casa a Trieste) e Padova che piega di misura (9-10) Verona.

Classifica Girone A: Plebiscito Padova 6; CSS Verona e Bogliasco 3; Pallanuoto Trieste 0.

Classifica Girone B: Ekipe Orizzonte 9; SIS Roma 6; RN Florentia 3; Vela Ancona 0

IL TABELLINO DEL MATCH:

SIS ROMA – EKIPE ORIZZONTE 9-11 (2-5, 2-3, 4-3, 1-0)

SIS Roma: Sparano, Tabani, Galardi, Avegno 3, Giustini 1, Iennarelli, Picozzi 2, Sinigaglia, Nardini 1, Di Claudio 2, Storai, Papi, Brandimarte. All. Capanna

Ekipe Orizzonte: Gorlero, Ioannou, Garibotti 2, Viacava, Aiello 2, Barzon 2, Palmieri, Marletta 3, Emmolo 2, Vukovic, Riccioli, Spampinato, Condorelli. All. Miceli

Arbitri: Calabrò e Guarracino

Note: Uscite per limite di falli: Vukovic (O) nel quarto tempo. Superiorità: Sis Roma 2/10, Ekipe Orizzonte 4/8 + 2 rigori segnati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here