Trenta anni dopo l’espletamento dell’ultimo concorso, forze fresche vanno a rimpinguare il Corpo della Polizia Municipale con assunzione temporanea di 30 nuovi vigili urbani, l’80% donne, assunti con contratti a termine annuali, con una rapidissima e trasparente procedura concorsuale. In un sobrio incontro che si è svolto nel salone Bellini di Palazzo degli elefanti, consegnando il tesserino professionale, il sindaco Salvo Pogliese ha immesso ufficialmente in servizio nelle strade cittadine i nuovi agenti: 25 grazie a un nuovo bando per soli titoli, definito in appena poche settimane e altri 5 ripescando coloro che avevano superato i requisiti di idoneità del concorso bandito nel 2017, senza mai sfociare in una nomina.

“Questi nuovi agenti -hanno spiegato il comandante del Corpo Stefano Sorbino e l’assessore Alessandro Porto- torneranno utilissimi a supporto dei quadri sempre più scarni del corpo della polizia municipale, per migliorare i livelli di sicurezza e tutela dei cittadini. Abbiamo necessità di rafforzare la nostra presenza nel territorio e queste tentea unità sono una boccata d’ossigeno non certo risolutiva ma certamente importante e significativa.
Soddisfatto per l’obiettivo raggiunto anche l’assessore al personale Michele Cristaldi che ha sostenuto tutti i passaggi dell’iter del concorso: ”Abbiamo lavorato senza sosta insieme a dirigenti e funzionari, in testa la dottoressa Teresa Roscica – ha detto Cristaldi – ma possiamo senz’altro essere orgogliosi di avere snellito ogni passaggio con tempi eccezionali, forse senza precedenti per una pubblica amministrazione”.

Il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione nell’augurare buon lavoro ai nuovi vigili, ha evidenziato il ruolo di propulsore del consiglio per assumere nuove forze nella polizia Municipale, obiettivo auspicato trasversalmente dalle forze politiche che siedono nel civico consesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here