Alla fine il risultato, quasi, passa in secondo piano. Contava tornare in vasca, ritrovare il gusto della gara, il contatto con gli avversari ed il piacere del gioco.

Il derby tra Nuoto Catania e Copral Muri Antichi ha restituito agli appassionati di pallanuoto catanesi una normalità perduta, ormai, da quasi un anno a causa del lungo stop imposto alla Serie A2 dalla pandemia. Un’ora di normalità non totale, certo, perché gli spalti della “Scuderi”, in tempi diversi, sarebbero stati ribollenti di tifo e colori per la stracittadina.

Vince la Nuoto Catania, che regola i rivali con un 15-11 specchio di una gara che gli uomini di Peppe Dato hanno incanalato a loro favore solo dal cambio vasca in poi. I rossazzurri partono meglio, portandosi subito sul 3-0 e chiudendo sul 4-2 il primo parziale. Nella seconda frazione, però, la Muri Antichi tira fuori l’orgoglio, trasformando il match in un entusiasmante “botta e risposta” che porta il conto sul 9-7 complessivo di metà gara.

E’ dopo il cambio vasca che la Nuoto Catania ricava il break necessario per la vittoria. in tre minuti Kacar, Catania, Scollo e Torrisi lanciano i rossazzurri. La Muri Antichi risponde con Camilleri, ma fatica a trovare continuità in fase di realizzazione. Il terzo tempo si chiude sul 14-9. Negli ultimi 8 minuti la squadra allenata da coach Scorza tira fuori il carattere, con le reti di Schilirò e Zovko che permettono di limare il gap, senza riaprire mai, effettivamente, il confronto.

DMG CATANIA-COPRAL MURI ANTICHI 15-11 (4-2, 5-5, 5-2, 1-2)
DMG Catania: E. Caruso, M. Ferlito, R. Rotondo 1, G. La Rosa 2, T. Scollo 1, G. Terminella, G. Torrisi 3, A. Scebba, N. Kacar 1, A. Privitera 3, E. Russo 2, S. Catania 2, T. Baggi-necchi. All. Dato
Copral Muri Antichi: P. Ruggieri, A. Schiliro’ 1, V. Nicolosi 1, D. Zovko 1, G. Polifemo, M. Marangolo, S. Camilleri 3, A. Tringali 3, I. Castagna, V. Belfiore, L. Muscuso 1, F. Basile 1, P. Lazzara. All. Scorza
Arbitri: Schiavo e Magnesia
Note: uscito per limite di falli Russo (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Catania 2/7 + 2 rigori e Muri Antichi 2/12 + 1 rigore.

Pari esterno, invece, per l’altra siciliana del Girone Sud, il Cus Messina che impone il 10-10 casalingo alla Rari Nantes Arechi. I peloritani scattano in avvio di gara, chiudendo il primo tempo sull’1-3 in favore. I messinesi reggono il vantaggio nei due tempi centrali, chiusi sul 4-4 e 2-2, ed allungano all’inizio dell’ultima frazione con Cama che sigla il momentaneo 7-9, ma poi subiscono la rimonta dei salernitani nel finale.

GIRONE SUD/ RISULTATI: RN Arechi -. CUS Messina 10-10; Nuoto Catania – Copral Muri Antichi 15-11; CC Napoli – Acquachiara 10-6.

GIRONE SUD/ CLASSIFICA: Nuoto Catania e CC Napoli 3; Muri Antichi e RN Arechi 1; Copral Muri Antichi e Acquachiara 0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here