Sotto un cielo a tratti grigio, a tratti soleggiato, al Massimino il Catania ritorna a sorridente e batte 1-0 la Virtus Francavilla.

Partenza in salita per i rossazzurri costretti a far i conti con una Virtus Francavilla bene messa in campo e brava a concedere pochi spazi. Il primo squillo è di marca pugliese, al minuto 2 con una punizione a favore degli ospiti calciata alta sulla traversa. Al 14’ dalla distanza ci prova Silvestri con un tiro di poco a lato.
Al 18’ ancora un colpo di testa del difensore rossazzurro, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il Catania prova ad alzarsi e a guadagnare metri, al 19esimo è Welbeck di potenza a calciare dal limite dell’aria ma il tiro è troppo centrale per impensierire il numero uno avversario. Gli ospiti provano più volte ad impostare l’azione costringendo il Catania ad abbassare il proprio baricentro, i rossazzurri provano allora a rispondere ripartendo in contropiede ma senza mai incidere. Al 39esimo l’azione più pericolosa dei rossazzurri: cross di Zanchi e palla che taglia tutta l’area di rigore su cui Di Piazza non riesce ad arrivare. I primi 45 minuti di gara all’insegna dell’equilibrio si concludono sul risultato di 0-0.

Il Catania poco veloce nella gestione della manovra e al corto di idee del primo tempo, nel secondo lascia spazio ad un Catania più vivo e determinato. Al 50esimo Reginaldo su punizione non riesce a trovare la via del gol, col pallone che si schianta sulla barriera. La Virtus Francavilla non lascia il passo ai rossazzurri, sono proprio i pugliesi ad arrivare prima su quasi tutti i palloni. Il neo entrato Maldonado prova a far male con una punizione a giro la il pallone si spegne debole sul fondo. Al 73 l’occasione potrebbe essere giusta per l’inserimento di Dall’Oglio dalle retrovie, ma il centrocampista viene anticipato da Nunzella che devia in calcio d’angolo. Un minuto dopo Sarao viene atterrato in area e procura il calcio di rigore che trasformato da Jacopo Dall’Oglio vale il gol del vantaggio rossazzurro. La reazione degli ospiti non si fa attendere, cambio di fronte e inserimento di Maiorino che per poco non realizza il gol dell’1-1. Più tardi ci prova anche Di Cosmo di testa, ma manda fuori.

Finisce 1-0 e gli uomini di Raffaele conquistano tre punti fondamentali per la classifica, ma non c’è tempo per soffermarsi, mercoledì è già tempo di incontrare la Ternana prima dell’arrivo al Massimino del Bari di Carrera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here