Il Palermo si scrolla di dosso malumori e tensioni e torna al successo in campionato, dopo oltre un mese di attesa.

I rosanero di Boscaglia regolano 3-1 il Bisceglie al “Barbera”, sfoderando carattere e capacità di reazione. Quest’ultima, effettivamente, serve tutta ai siciliani, che vanno sotto al 7′ quando Bassano lancia in profondità, sorprendendo la difesa palermitana. Rocco entra in area e batte Pelagotti in diagonale.

La reazione dei padoni di casa è celere e arriva al quarto d’ora: cross di Santana, sponda di Rauti con Lucca che si trova tra i piedi il più semplice dei tap-in.

Ritrovata la parità il Palermo comincia a crederci e diventa pericoloso al 31′ con Lucca che recupera palla e si inoltra in area ma manca di lucidità calciando a lato con il solo Altobello tra se ed il portiere nerazzurro.

Al 37′ è un altro cross di Santana a dare il “la” alla seconda rete del Palermo. Stavolta niente sponde per Luperini che incorna di potenza.

Nella ripresa si riparte con i siciliani nuovamente pericolosi. Il crossa, stavolta, è di Valente che pesca Lucca in area ma la mira dell’attaccante rosanero èlascia a desiderare. Il Bisceglie prova a riaffacciarsi dalle parti di Pelagotti tra il 50′ ed il 54′ , ma subito dopo è ancora il Palermo a menare le danze con un cross di Accardi per Luperini che di testa manda di poco a lato. Al 73′ Lucca parte in progressione in mezzo a tre avversari, riesce ad accentrarsi ma anche lui pecca di precisione. All’83’ l’attaccante rosanero si rifà con gli interessi: su corner di Martin arpiona la palla e calcia rabbiosamente da pochi passi per il 3-1 finale.

Il successo restituisce ai siciliani la zona play off, in attesa delle sfide di domani di Turris e Casertana, ma sopratutto spazza via, almeno per qualche giorno, le nubi che sembravano addensarsi sull’orizzonte rosanero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here