Agenti della squadra mobile di Siracusa, nell’ambito di un’operazione antidroga, hanno arrestato Stefano Mensa, 37 anni, e Marco Cancelliere, 22 anni, il primo per spaccio di cocaina e hascisc ed il secondo per detenzione di arma clandestina, un’arma giocattolo modificata, e munizioni.

La polizia, nel quartiere della Mazzarona, hanno notato un andirivieni di persone che si recavano in un appartamento al piano terra di un condominio, protetto da telecamere di videosorveglianza ad ogni lato. Entrando nella casa, protetta da un doppio portone in metallo, hanno sorpreso Mensa in possesso di una mazza da baseball, probabilmente utilizzata per “dissuadere” eventuali visitatori poco graditi. Un monitor era collegato al sistema di videosorveglianza. Grazie al fiuto del cane Elvis del Nucleo Cinofili della Questura di Catania, la polizia ha trovato nello scarico del water e nel condotto fognario un pacchetto, recuperato grazie ad un sistema di pompaggio dell’acqua ad alta pressione, con all’interno numerose di bustine contenenti 17 grammi di cocaina e 6 grammi di hashish.

La cocaina avrebbe fruttato 1.600 euro. Denunciati un uomo ed una donna, conduttori dell’abitazione dove è stato trovato lo stupefacente. Gli investigatori hanno effettuato una perquisizione all’interno di un’altra abitazione trovando una pistola: un’arma giocattolo modificata artigianalmente, dotata di tutti i congegni di sparo. L’arma era dotata di un caricatore rifornito da una cartuccia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here