L’obiettivo è fare presto, non a caso, come era stato annunciato, oggi e domani, dalle 18 alle 22, gli hub vaccinali della Sicilia saranno aperti agli aventi diritto: over 70, forze dell’ordine, insegnanti, persone già prenotate che avevano saltato il turno per la sospensione del siero AstraZeneca, o che vogliono anticipare la vaccinazione.

La campagna vaccinale, però, registra qualche intoppo: oggi nell’hub di Caltanissetta si sono registrate lunghe code, sotto la pioggia, tanto che nel pomeriggio il questore di Caltanissetta ha offerto all’Asp il sostegno della polizia per evitare le lunghe attese e, d’intesa con la prefettura, ha convocato una riunione per lunedì. Ma per l’Asp, la situazione – fondamentalmente creata da utenti arrivati fuori dagli orari stabiliti – è già tornata alla normalità.

Lunghe code si sono registrare anche a Siracusa.

A Ragusa avevano prenotato il vaccino anticovid, rientrando nella platea dei soggetti “estremamente vulnerabili”. Si sono presentati stamattina in centinaia, distribuiti per fasce orarie, al centro Hub ibleo, inaugurato domenica scorsa nei locali dell’ex Ospedale civile. Ma la prenotazione, per alcuni di loro, è stata “congelata” in attesa di nuove comunicazioni. Non ci sono i vaccini Pfizer, è stato detto agli interessati dagli operatori sanitari. Qualcuno dei presenti ha allertato le forze dell’ordine e la Protezione civile, intervenute per assicurare il rispetto delle norme anti contagio. L’ufficio stampa dell’Asp assicura che si sta procedendo con la vaccinazione, ma all’appello oggi sono mancate oltre 300 dosi che hanno contribuito ad alimentare disagi tra gli utenti. In serata, la situazione sarebbe tornata alla normalità con l’arrivo delle scorte dei vaccini Pzifer.

E crea intoppi anche il maltempo: a causa delle avverse condizioni atmosferiche, domani sarà sospeso alla Fiera del Mediterraneo di Palermo lo screening con i tamponi in modalità Drive In. L’attività riprenderà regolarmente lunedì prossimo, così come fa sapere l’Asp di Palermo.

Un appello a far presto arriva da Confcommercio Palermo, che per mercoledì ha annunciato una manifestazione davanti all’Ars per chiedere ristori e un piano di vaccinazione che si concluda entro maggio, perché – dice lo slogan coniato per l’iniziativa, “Adesso le aziende. Anche senza lavoro si muore”.

A dare una mano per velocizzare le somministrazioni, ci penseranno anche i volontari, che adesso, come ha annunciato la Protezione civile nazionale, affiancheranno nella varie regioni medici e infermieri nella campagna vaccinale. Campagna che da metà aprile disporrà di un nuovo vaccino, il Johnson & Johnson, mentre nel nostro Paese è in arrivo domani un lotto di Moderna (il più consistenze, finora, della casa farmaceutica americana) che conta 344 mila dosi da distribuire a tutte le regioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here