“Non corrisponde alla verità che gli operatori Dusty citofonino alle case delle persone per pulire le grondaie. Invitiamo gli utenti a non aprire a nessuno che si spacci come dipendente Dusty. Noi ci occupiamo solo del servizio di spazzamento stradale e delle superfici pubbliche e non delle aree private”. Così l’amministratore di Dusty, Rossella Pezzino de Geronimo, sulla denuncia presentata ai carabinieri su malviventi che, per compiere rapine in casa, si spacciano per operatori ecologici deputati alla rimozione della cenere caduta sulle grondaie in seguito alle eruzioni dell’Etna. “Un caso accertato e sventato – spiega – è avvenuto in un appartamento del viale Vittorio Veneto a Catania dove gli inquilini avrebbero risposto al citofono a soggetti che si sarebbero qualificati come operatori Dusty. Niente di più falso. La società smentisce categoricamente: è una tentata truffa”. “Dusty – precisa Pezzino de Geronino – non effettua lavori di pulizia e rimozione della cenere lavica in ambienti privati; si occupa dello spazzamento del manto stradale e dei marciapiedi, come da contratto stipulato con il Comune di Catania per i servizi di igiene ambientale in città. Dusty – conclude l’amministratore della società – invita le persone a stare attente, a non aprire le porte delle proprie case a sconosciuti, e qualora ricevessero la proposta di pulizia e rimozione della cenere vulcanica, sono pregate di presentare denuncia alle Autorità competenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here