“Una donna viene distrutta psicologicamente quando ignoti prendono la propria immagine per creare contenuti pornografici a sua insaputa. Denunciate sempre, perché le forze dell’ordine sono dalla vostra parte. Nessuno deve permettersi di violare una donna, solo perché può essere attraente, e creare il falso. Chi si permette di fare questo, va punito e più le denunce aumenteranno, più le leggi miglioreranno a tutela”.

Così Emanuele Ruma, collaboratrice di Radio “Una Voce Vicina” (emittente radiofonica di Lentini, nel siracusano). Ha presentato una denuncia al commissariato di polizia e ed alla polizia postale di Catania dopo che le sue foto erano state utilizzate per un profilo Instagram con contenuti pornografici.

Le immagini della donna, che conduce un programma in radio ed è volontaria della Croce Rossa, sono state scaricate e pubblicate su un falso profilo del noto social network. Gli investigatori hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili. Ruma, che è stata avvertita da alcuni amici, ha invitato conoscenti a segnalare simili episodi.

“Grazie alla Polizia di Stato, che mi ha subito protetta e ha subito avviato le indagini.
In particolare ringrazio il dirigente Andrea Monaco, la dolcissima e preparatissima agente di polizia Paola Bulgari – ha dichiarato Emanuela – E’ importante denunciare. Ci sono molti modi per uccidere una donna. Ma io tengo duro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here